Gaza, sì di Israele al corridoio umanitario

1' di lettura

Stop alle bombe per tre ore al giorno. Accolta la richiesta della comunità internazionale. L'esercito di Tel Aviv si fermerà per lasciar passare gli aiuti. Peres: "Studieremo con attenzione il piano franco-egiziano"

Israele ha deciso l'apertura di un corridoio umanitario nella Striscia di Gaza per pemettere l'arrivo degli aiuti ai civili. Ma intanto l'offensiva, aerea e terrestre, prosegue. Il piano dovrebbe garantire il passaggio temporaneo di aiuti. Intanto la diplomazia internazionale sembra fare passi avanti. Israele studierà con attenzione il piano franco-egiziano per una tregua a Gaza: lo ha detto il presidente Simon Peres, intervistato da Sky News britannica. "Noi apprezziamo molto la posizione dell'Egitto, studieremo quel che propone l'Egitto - ha detto Peres.

Leggi tutto
Prossimo articolo