Gaza, ripresi gli scontri dopo la tregua umanitaria

1' di lettura

Tre ore di tregua per lasciar passare gli aiuti umanitari, poi a Gaza le armi hanno ricominciato a sparare. Razzi Qassam sono stati lanciati sulle cittadine di Beersheva e Netivot. Ripresa anche l'offensiva di terra israeliana

La tregua nella Striscia di Gaza è finita alle 15. Solo tre ore di pace, e permettere così l'ingresso degli aiuti umanitari. 180 minuti e l'incessante rumore di distruzione dei razzi è continuato senza sosta. La popolazione ha respirato, facendo tesoro della tregua per raccattare beni di prima necessità ma soprattutto medicine. Dopo 12 giorni di guerra sono 700 i morti palestinesi dell'operazione "Piombo fuso" nella Striscia.

Leggi tutto
Prossimo articolo