Caos Grecia, studente ferito ad una mano da un proiettile

1' di lettura

A 13 giorni dalla morte di Alexis Grigoropoulos gli studenti sono scesi di nuovo in piazza. A tenere alta la tensione la notiziza di un ragazzo di 16 anni, ferito da un proiettile sparato probabilmente dalla Polizia

Mentre ancora, in tutta la Grecia continuano le proteste di piazza per la morte del Alexis Grigoropoulos, il 15enne ucciso il 6 dicembre scorso da un proiettile sparato da un poliziotto, succede di nuovo che un ragazzino di 16 anni venga ferito, da colpi sparati dalla polizia. E' accaduto ieri sera, alla periferia ovest di Atene, mentre stava parlando con alcuni compagni di scuola, e intorno la situazione era tranquilla, nessun corteo, nessuna manifestazione. Un episodio che getta nuova benzina sul fuoco delle proteste che da quasi due settimane mantengono caldissima la situazione.

Leggi tutto
Prossimo articolo