Grecia, ottavo giorno di proteste e scontri

1' di lettura

In Grecia si è entrati nella seconda settimana di proteste con manifestazioni e cortei nei confronti delle forze dell'ordine e del governo in carica. Il primo ministro Karamanlis ha ribadito di non avere alcuna intenzione di dimettersi

No alle dimissioni. "Il paese sta attraversando un momento di grave crisi economica, e ha bisogno di redini forti". Queste le parole del primo ministro greco, Costas Karamanlis, nonostante tutta la Grecia sembri avere un'opinione completamente diversa. Sì, perché la protesta continua. Sono ormai 8 giorni che i manifestanti scendono in piazza e chiedono giustizia per la morte di Alexis Grigoriopulos, il 15enne freddato dalla polizia proprio una settimana fa, ma anche le dimissioni del capo del governo e una nuova politica economica.

Leggi tutto
Prossimo articolo