Attacco a Mumbai, tutte le strade portano in Pakistan

1' di lettura

Islamabad ha confermato ufficialmente l'arresto di due comandanti dei gruppi sospettati per gli attentati in India

Il premier pakistano Yousuf Raza Gilani conferma la cattura di due capi di "Lashkar-i-Taeba", il gruppo ultra-islamico per la riunificazione del Kashmir, accusato dall'India degli attacchi a Mumbai, due settimane fa. La notizia era già trapelata, fornita in via riservata, ma adesso per la prima volta il governo di Islamabad ammette ufficialmente l'arresto di esponenti del movimento, inserito tra l'altro, dagli Stati Uniti, nella lista nera delle organizzazioni terroristiche internazionali.

Leggi tutto
Prossimo articolo