Grecia, scontri in piazza. Guerriglia nelle città

1' di lettura

Rimane alta la tensione dopo l'uccisione di un giovane da parte della polizia. Nuovi incidenti dopo una nottata relativamente tranquilla. Nel pomeriggio ad Atene manifestazione di vari gruppi di sinistra. Il governo: "Sarà fatta giustizia"

Resta tesa la situazione in Grecia dopo la morte del ragazzo di 15 anni ucciso da un poliziotto nel corso di scontri tra manifestanti e forze dell'ordine. Nonostante l'agente che ha esploso il colpo sia stato arrestato con l'accusa di omicidio volontario, i disordini non si fermano e dopo i violenti scontri di ieri altre manifestazioni sono previste stasera in tutto il paese. Intanto il ministro dell'Interno Prokopis Pavlopoulos, che ha appena visto respingere le sue dimissioni, invita alla calma e assicura che sull'uccisione del ragazzo sarà fatta piena luce.

Leggi tutto
Prossimo articolo