Polizia spara e uccide 16enne, scoppia la rivolta ad Atene

1' di lettura

Scontri e disordini in tutta la Grecia tra anarchici e forze dell'ordine dopo l'uccisione accidentale del giovane avvenuta nella Capitale. Il ministro dell'Interno: mi dimetto. Sospesi due agenti

La rabbia scoppia nella notte in Grecia. Rabbia per l'uccisione di un ragazzo di 16 anni, colpito da un proiettile esploso da un poliziotto. E' successo ad Atene, a Exarchia, considerato il quartiere roccaforte degli anarchici. Accadono spesso in questa zona scontri tra giovani e forze dell'ordine. La polizia racconta di aver reagito ad un'aggressione, al lancio di alcune bottiglie incendiarie. Un agente ha fatto fuoco ed ucciso il quindicenne. "Un tragico incidente" per il ministro dell'Interno che ha già annunciato le dimissioni e sospeso due poliziotti.

Leggi tutto
Prossimo articolo