Crisi, Obama: via a maggior piano infrastrutture da anni 50

1' di lettura

Un piano di salvataggio che permetta di creare oltre due milioni di posti di lavoro, con il più imponente progetto di investimenti nelle infrastrutture dagli anni Cinquanta. E' il progetto del presidente Usa in pectore che punta su scuole, ambiente e web

Un piano di salvataggio che permetta di creare oltre due milioni di posti di lavoro, con il più imponente progetto di investimenti nelle infrastrutture dagli anni Cinquanta. E' la ricetta per uscire dalla crisi annunciata dal presidente eletto Barack Obama nel suo discorso radiofonico settimanale trasmesso anche sul sito internet YouTube. Obama punta sugli investimenti, in infrastrutture e scuole, e sul risparmio energetico oltre che a diffondere la banda larga per internet tra i ceti sociali meno abbienti.

Leggi tutto
Prossimo articolo