Nigeria, un massacro a Jos

1' di lettura

La Croce Rossa internazionale parla di 200 morti, un giornalista nigeriano ne ha contati invece più di 380. La scintilla dopo la comunicazione dei risultati di un'elezione locale: sconfitto il Partito di tutti i popoli nigeriani di ispirazione musulmana

Una grande moschea trasformata in obitorio. Centinaia di morti allineati uno vicino all'altro. Il numero delle vittime sale di ora in ora. Sul bilancio definitivo non c'è certezza: la Croce Rossa internazionale parla di 200 morti. Un giornalista nigeriano ne ha contati invece più di 380. Jos città del centro della Nigeria è in preda da alcuni giorni a feroci scontri tra musulmani e cristiani dopo il risultato di un'elezione locale. La scintilla poco dopo i primi risultati. Si diffonde la voce, non confermata, che il Partito di tutti i popoli nigeriani di ispirazione musulmana è stato sconfitto.

Leggi tutto
Prossimo articolo