Mumbai, parla il proprietario dell'hotel Taj Mahal

1' di lettura

Ratan Tata afferma che nonostante fossero stati ricevuti avvertimenti circa possibili attentati terroristici, le misure adottate erano state alleggerite giusto poco prima degli attacchi. Intanto si è dimesso il ministro degli interni indiano

In un'intervista che è stata riportata dalla stampa indiana, il proprietario dell'Hotel Taj Mahal, Ratan Tata afferma che nonostante fossero stati ricevuti avvertimenti circa possibili attacchi terroristici, le misure adottate erano state alleggerite giusto poco prima degli attentati. Tata, presidente del gruppo omonimo e uno degli uomini più ricchi del mondo, ammette però che anche se tutte le misure di sicurezza fossero state adottate, non sarebbe stato possibile evitare che i terroristi prendessero in mano l'albergo. "Loro sapevano quello che facevano e infatti non sono passati dal davanti"

Leggi tutto
Prossimo articolo