Bangkok, bomba contro i manifestanti: diversi i feriti

1' di lettura

La situazione in Thailandia non si sblocca e una bomba contro i manifestanti che da giorni occupano due aeroporti provoca alcuni feriti. Numerosi i turisti bloccati a Bankok. Dall'Unione europea arriva l'invito a liberare i due scali

Aeroporto internazionale chiuso almeno fino a lunedì. A Bangkok le autorità ufficializzano una situazione che si trascina dallo scorso martedì quando manifestanti anti-governativi hanno occupato 2 aeroporti. Circa duemila poliziotti intorno al Suvarnabhumi, uno dei principali scali asiatici, dove da giorni i voli sono stati interrotti a causa delle proteste, che ora degenerano: una bomba lanciata contro i manifestanti provoca alcuni feriti. Slitta il rimpatrio delle decine di migliaia di turisti stranieri bloccati in Thailandia, che potrebbe comportare "un mese" di tempo.

Leggi tutto
Prossimo articolo