Mumbai, incubo finito per italiani. Emanuele papà coraggio

1' di lettura

Tutto finito per i 7 connazionali che erano ancora prigionieri nell'hotel Oberoi di Mumbai. Tra gli ostaggi liberati anche una mamma con la figlia di 6 mesi. Domani mattina il rientro in Italia

L'evacuazione dell'Oberoi Trident di Mumbai inizia dopo l'alba. Alle 7 e 12 minuti. L'incubo, per chi da ospite è ora prigioniero in quest'albergo a 5 stelle, dura da 36 ore. Quasi due giorni di angoscia. Per chi sta dentro e per chi aspetta fuori. In particolare per Emanuele Lattanzi, chef dell'hotel, che finalmente può stringere al petto la sua bimba. Di appena 6 mesi. Lei sembra quasi sorridere. Certo non sa che suo padre è diventato un eroe: per portarle il latte in polvere ha rischiato la vita, attraversando l'albergo in mano ai terroristi.

Leggi tutto
Prossimo articolo