Mumbai, come si è scatenato l'inferno in India

1' di lettura

Assalto alla capitale economica del Paese, assaltati alberghi, la stazione, l'ospedale. Centinaia di feriti. Le forze dell'ordine attaccano i terroristi asserragliati in due hotel

Poco dopo le 10 e 30 di sera in India si scatena l'inferno. Un gruppo di giovani armati con fucili e granate attacca i due principali Hotel un ospedale, un caffè frequentato da stranieri e una stazione ferroviaria. Sparano all'impazzata, indiscriminatamente. Alle 7,14 - ora italiana - giunge un primo bilancio della vicenda. Si parla di 100 morti e oltre 200 feriti. Alle 7,16 la conferma: chi ha compiuto l'attacco al Taj Mahal e all'Oberoi sono estremisti islamici. Gli autori della strage sarebbero legati in qualche modo ad Al Qaeda.

Leggi tutto
Prossimo articolo