Al Qaeda contro Obama, Al Zawahiri: servo negro

1' di lettura

La nuova minaccia di Al Qaeda al presidente eletto degli Stati Uniti. In un lungo messaggio, il numero due di Bin Laden, Al Zawahiri, ha duramente attaccato Barack Obama. Intanto il futuro capo della Casa Bianca delinea la sua prossima squadra di governo

Con un messaggio audio diffuso su un sito internet di fondamentalisti islamici il numero due di Al Qaeda, l'egiziano Ayman Al Zawahiri, ha commentato per la prima volta la vittoria elettorale di Barack Obama, presidente eletto degli Stati Uniti. Al Zawahiri definisce Obama "un servo negro dei bianchi", e "l'esatto contrario degli americani neri degni d'onore, come Malcolm X". Il vice di Bin Laden accusa poi Obama di aver voltato le spalle alle proprie origini islamiche per mettersi al servizio di Israele. Intanto il futuro capo della Casa Bianca delinea la sua prossima squadra di governo.

Leggi tutto
Prossimo articolo