Congo, si aprono spiragli per la trattativa

1' di lettura

La Croce rossa è riuscita a raggiugere le zone sotto il controllo dei ribelli per distribuire cibo a chi fugge dalle violenze. Nel Nord Kivu è atteso il mediatore dell'Onu che ha già incontrato i rappresentanti del governo di Kinshasa

Il dramma dei profughi e gli scontri tribali sconvolgono il Congo. Sono circa 60 mila, gli sfollati riuniti in due campi a 12 chilometri da Goma, capoluogo del Nord Kivu, teatro nelle ultime settimane di scontri che hanno lasciato sul campo un migliaio di morti e spinto alla fuga 250 mila civili. Il mediatore dell'Onu, ex presidente della Nigeria, Olusegun Obasanjo dopo i colloqui con il presidente Joseph Kabila è in viaggio verso il nord per un incontro con l'ex generale tutsi Laurent Nkunda.

Leggi tutto
Prossimo articolo