L'America cambia, economia e guerra nel colloquio Bush-Obama

1' di lettura

Aiuti per il mercato automobilistico e Afghanistan come snodo chiave della lotta al terrore. Sono le priorità che Obama avrebbe indicato a Bush durante il primo faccia a faccia alla Casa Bianca

"Amichevole e costruttivo" il colloquio, durato più di un'ora, fra Goerge W. Bush e Barak Obama. E' il commento ufficiale che unisce gli staff dei due. La situazione economica al centro dell'incontro. Il presidente in pectore non ci sarà, sabato, al G20 sulla crisi dei mercati, ma avrebbe voluto chiarire la sua posizione "per far sì che l'America parli con una sola voce". Dal canto suo Obama sarebbe pronto ad abolire o modificare almeno 200 delle leggi attualmente vigenti. Anche se la priorità numero uno del futuro presidente resta il rilancio dell'economia.

Leggi tutto
Prossimo articolo