GB, 13enne rifiuta trapianto. I giudici: è un suo diritto

1' di lettura

Hannah, malata terminale di cuore, ha ottenuto l'autorizzazione a non sottoporsi ad intervento chirurgico. Preferisce morire con dignità, a casa con i suoi genitori

Una tredicenne inglese gravemente malata ha ottenuto da un giudice l'autorizzazione a rifiutare un trapianto di cuore, contro il parere delle autorità sanitarie britanniche. La ragazza, Hannah Jones, ha passato gran parte degli ultimi otto anni in ospedale, dove è stata curata per leucemia e cardiomiopatia. "Vorrei trascorrere il tempo che mi rimane a casa mia", ha detto la ragazza. Secondo i medici, senza il trapianto le restano circa sei mesi di vita. I genitori sono però d'accordo con la sua decisione.

Leggi tutto
Prossimo articolo