Hamas è pronta a collaborare con Obama

1' di lettura

Khaled Meshaal, il leader in esilio di Hamas, si è detto pronto a colloqui con la nuova amministrazione Usa in un'intervista rilasciata alla tv satellitare britannica Sky News

"Cambiamento" è la parola chiave non solo della strategia di Barack Obama, ma anche di quello che il mondo arabo si aspetta dal neopresidente eletto degli Stati Uniti. Lo dicono gli uomini della strada, lo scrivono i giornali, lo si ripete nei commenti televisivi e sui blog. "Tutto il mondo ha bisogno di nuovi Stati Uniti, moderati e tolleranti nei prossimi quattro anni", sostiene sul quotidiano palestinese "Al Quds", Abdel Khaled Abdallah leader in esilio di Hamas", "e Obama ha le qualità del leader e rappresenta questa novità".

Leggi tutto
Prossimo articolo