Il nipote di Jennifer Hudson ucciso con un colpo alla testa

1' di lettura

Il principale indiziato per l'omicidio del piccolo Julian e per quelli della madre e del fratello della cantante è l'ex marito della sorella

E' stato ucciso con un colpo d'arma da fuoco alla testa Julian King, il nipotino di sette anni dell'attrice e cantante statunitense Jennifer Hudson trovato morto dentro un'auto a Chicago. Con un colpo d'arma da fuoco alla testa erano stati uccisi anche la madre e il fratello della cantante. Il maggiore indiziato per il triplice omicidio resta William Balfour, un pregiudicato sposato per alcuni anni con la sorella della Hudson, Julia. Balfour, che tuttavia non è indagato ma solo considerato persona d'interesse, avrebbe avuto secondo alcuni testimoni un violento litigio con la ex moglie.

Leggi tutto
Prossimo articolo