Israele, verso le elezioni anticipate

1' di lettura

Il premier incaricato, l'ex ministro degli Esteri del governo Olmert, Tzipi Livni, ha comunicato al presidente Peres l'impossibilità di formare un esecutivo. L'ipotesi è quella di elezioni anticipate il prossimo mese di febbraio

Israele si prepara ad andare nuovamente al voto. La leader di Kadima, Tzipi Livni, si è infatti recata dal capo dello Stato, Shimon Peres, per informarlo di non essere riuscita a formare una nuova coalizione di governo in sostituzione di quella dimissionaria di Ehud Olmert. Le elezioni dovrebbero tenersi a febbraio, per ora i sondaggi danno in netto vantaggio l'ex primo ministro Benjamin Netanyahu, capo del partito conservatore Likud.

Leggi tutto
Prossimo articolo