Sexygate all'Fmi, il direttore Strauss Khan non si dimette

1' di lettura

La sua relazione con una dipendente del Fondo, sposata all'epoca dei fatti non avrà conseguenze. Lo ha stabilito il Consiglio di Amministrazione che aveva affidato ad un team di legali indipendenti un'inchiesta sulla vicenda

"Un grave errore di giudizio", ma nessun favoritismo. La relazione tra il direttore generale dell'Fmi Dominique Strauss Khan, 59 anni, e una dipendente del Fondo, sposata all'epoca dei fatti e responsabile per l'Africa dell'organizzazione internazionale non avrà conseguenze su nessuno dei protagonisti. Lo ha stabilito il Consiglio di Amministrazione del Fondo Monetario Internazionale, che aveva affidato ad un team di legali indipendenti un'inchiesta sulla vicenda.

Leggi tutto
Prossimo articolo