Sex-gate al Fmi, graziato Strauss-Khan

1' di lettura

Il direttore generale resta al suo posto: "Non c'è stato alcun abuso di potere. Il Board accetta le scuse

Il Board del Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha stabilito che il direttore generale Dominique Strauss-Khan non ha commesso alcun favoritismo o abuso di potere nella sua relazione con una ex-dirigente dell'FMI. Il Board, esaminati i risultati della inchiesta indipendente affidata ad un team di legali esterni, ha comunque affermato che la vicenda ha mostrato "un grave errore di giudizio" da parte del direttore generale che "lo ha riconosciuto e si e' scusato". Il Board ha accettato le scuse

Leggi tutto
Prossimo articolo