Los Angeles assediata dalle fiamme, almeno due morti

1' di lettura

Oltre 10mila ettari di terreno bruciati, decine di case distrutte. Il governatore della California Arnold Swarzenneger ha proclamato lo stato di emergenza.

Bruciano il sud della California e le colline attorno a Los Angeles. Le fiamme, divampate domenica, non danno tregua, alimentate dai forti "venti di Santa Ana", impegnando seriamente oltre duemila vigili del fuoco. Già due le vittime, un senzatetto e un motociclista morto in un tamponamento mentre cercava di salvarsi dal fuoco. Oltre diecimila gli ettari di terreno bruciati, decine le case distrutte. Il governatore della California, Arnold Schwarzenegger, ha proclamato lo stato di emergenza a Los Angeles dicendo agli abitanti di tenersi pronti ad abbandonare le loro case.

Leggi tutto
Prossimo articolo