Br, Marina Petrella non sarà estradata in Italia

1' di lettura

Il presidente francese Nicolas Sarkozy ha deciso di non applicare il decreto sulla sua estradizione per "ragioni umanitarie", perchè, riferisce l'Eliseo, la depressione di cui soffre mette a rischio la sua vita

Le gravi condizioni di salute di Marina Petrella hanno indotto il presidente Sarkozy a rifiutare la richiesta di estradizione dell'Italia. Lo rende noto l'Eliseo, precisando che per questo motivo "il presidente della Repubblica ha chiesto al primo ministro di applicare la clausola umanitaria contenuta nel trattato di estradizione del 1957 e di ritirare il decreto di estradizione che la riguarda". Sarkozy aveva chiesto all'Italia di accordare la grazia alla Petrella, viste le sue condizioni di salute e in considerazione del tempo trascorso dalla condanna.

Leggi tutto
Prossimo articolo