"Abuso di potere", imbarazzanti accuse per Sarah Palin

1' di lettura

La commissione parlamentare dell'Alaska, stato di cui è governatrice la candidata repubblicana alla vicepresidenza degli Usa, la ha dichiarata colpevole di abuso di potere: avrebbe licenziato un funzionario per motivi esclusivamente personali

John Mc cain si trova a fare i conti con un episodio scomodo del passato di Sarah Palin, che si è vista dichiarare colpevole di abuso di potere dalla commissione parlamentare dell'Alaska, stato di cui è governatrice. Il lavoro della commissione è iniziato prima dell'investitura della Palin, ma adesso 12 parlamentari hanno votato all'unanimità per rendere pubblico il contenuto del rapporto. La commissione ha analizzato il caso del licenziamento del responsabile della sicurezza pubblica dello stato dell'Alaska: l'episodio sarebbe legato unicamente a motivi personali e non professionali.

Leggi tutto
Prossimo articolo