La guerra degli spot

1' di lettura

Via agli attacchi personali, Obama e McCain alzano il tiro. Scambio di accuse attraverso gli spot tra i due candidati alla Casa Bianca

E' una guerra a copli di spot. Vince chi convince l'elettore medio che il proprio rivale non è adatto ad essere il prossimo presidente degli Stati Uniti. In questi due spot McCain bolla come "disonorevoli" le critiche fatte alle forze armate impegnate in Afhanistan. Obama, invece, dipinge McCain come un clone di Bush.

Leggi tutto
Prossimo articolo