Georgia, strage di soldati russi

1' di lettura

Torna alta la tensione in Ossezia del Sud. Sette peacekeeper russi sono rimasti uccisi ed altri sette feriti dall'esplosione di un'autobomba davanti al quartier generale delle forze di pace inviate da Mosca nella regione

Secondo le autorità ossete i mandanti e gli esecutori dell'attentato sono già stati individuati nei servizi segreti georgiani. Al momento mancano prove e certezze. L'unica certezza è che un'autobomba è stata fatta esplodere a Tskhinvali, nel cuore della repubblica separatista e che sul terreno sono rimasti morti e feriti, ma non è ancora chiaro se l'obiettivo dell'attacco terroristico fossero i peacekeeper presenti nella regione o un amministratore nominato da Mosca.

Leggi tutto
Prossimo articolo