Italiani rapiti in Egitto, forse spostati in Libia o Ciad

1' di lettura

Settimo giorno di prigionia per i 5 italiani rapiti in Egitto. Il ministro degli Esteri Frattini intervenendo da New York, a margine dell'assemblea generale dell'Onu, conferma l'esistenza di contatti con le autorità libiche

I 5 turisti italiani rapiti in Egitto venerdì scorso con i 5 tedeschi e la donna rumena si trovano in territorio libico. Lo ha assicurato un alto responsabile sudanese, Ali Yussuf. "I rapitori hanno fatto passare loro in macchina la frontiera con la Libia e lì si trovano tuttora secondo i nostri rapporti" ha spiegato Yussuf. L'informazione è stata confermata anche dagli egiziani. Il ministro degli Esteri Frattini intervenendo da New York, a margine dell'assemblea generale dell'Onu, conferma l'esistenza di contatti con le autorità libiche, ma preferisce mantenere il riserbo sulla questione.

Leggi tutto
Prossimo articolo