Latte cinese, è allarme in tutto il mondo

1' di lettura

Sempre più paesi aumentano controlli e bloccano le importazioni. In Italia scattati i primi provvedimenti a Milano, Firenze, Ancona e Napoli. Petrini di Slow Food avverte: "I ristoranti cinesi non sono sicuri"

Dall'Africa all'Australia si allarga lo scandalo del latte alla malamina che in Cina ha già contaminato 50mila bambini.I Per evitare il rischio che prodotti preparati con latte in polvere o burro di provenienza orientale varchino le nostre frontiere, nonostante il divieto previsto da una direttiva comunitaria, sono scattati i controlli. Primi provvedimenti sono stati presi a Milano, Firenze, Ancona e Napoli, dove sono stati requisiti prodotti di importazione cinese, mentre Carlo Petrini di Slow Food avverte: "I ristoranti cinesi non sono sicuri".

Leggi tutto
Prossimo articolo