Latte contaminato in Cina, morti 4 neonati

1' di lettura

Salgono a 4 le vittime del latte in polvere contaminato. Trovata melamina anche in yogurt e gelati prodotti. 12 nuovi arresti. Nessun pericolo per l'Italia, rassicura Coldiretti. Controlli del commercio illegale da parte del ministero della salute

Sale a 4 il numero delle vittime del latte contaminato in Cina. Un altro neonato è morto nello Xinjiang, nell'ovest del Paese dopo aver bevuto il prodotto con l'aggiunta di melamina, una sostanza chimica pericolosa utilizzata per rendere il latte più ricco di proteine ma che serve in realtà per fabbricare colla e plastica. L'allarme cresce. Le autorità cinesi parlano di oltre 6 mila neonati ammalati in pochi giorni. 1300 quelli ricoverati d'urgenza. 150 con gravi problemi renali. Scoperta la presenza di melamina anche nei gelati e nello yogurt provenienti da una frabbrica cinese.

Leggi tutto
Prossimo articolo