Fallito il terzo tour operator della Gran Bretagna

1' di lettura

XL Leisure ha lasciato un buco di 143 mln di sterline. Fallita anche la compagnia aerea che la società controllava: decine di migliaia le persone in giro per il mondo senza un volo di ritorno. Ponte aereo per 67 mila turisti

In Gran Bretagna è scattato un ponte aereo per riportare a casa 67 mila turisti bloccati all'estero dopo il fallimento della XL Leisure, il terzo tour operator del Paese. "Il più grande ponte aereo mai intrapreso", lo ha definito l'Autorità di aviazione civile britannica. Non è andata meglio a coloro che invece non sono riusciti neppure a partire. Si calcola che più di 200 mila persone abbiano subito conseguenze dal fallimento della società che ha lasciato un buco di di 143 milioni di sterline.

Leggi tutto
Prossimo articolo