Frana in Cina, oltre 50 morti e centinaia di dispersi

1' di lettura

Le piogge provocano il crollo di un deposito di residui minerari. Il bilancio delle vittime potrebbe aggravarsi anche perchè i soccorsi sono resi difficili dalle cattive condizioni del tempo e dal mare di fango che ha travolto un intero villaggio

Cina senza pace. Dopo il terremoto di maggio, con uno spaventoso bilancio di 60mila morti, arrivano le piogge torrenziali a devastare un paese che fatica a tornare alla normalità nonostante l'immagine èpositiva mostrata alle Olimpiadi. Almeno 56 persone sono morte nel nord del Paese a causa di uno smottamento di rocce e di fango, 35 i feriti. Un bilancio già tragico ma che rischia di peggiorare dato che i dispersi sono centinaia, forse addirittura 500. Oltre 1.100 soccorritori sono impeganti in una corsa contro il tempo per cercare i superstiti in mezzo a rocce e fango.

Leggi tutto
Prossimo articolo