Caucaso, linea morbida di Bruxelles. La Russia esulta

1' di lettura

Mosca commenta positivamente le conclusioni del consiglio straordinario dell'Ue sulla crisi nel Caucaso. Il ministro degli esteri russo ha definito "positivo" l'approccio di Bruxelles, che ha invitato Mosca a rispettare gli accordi

Sì a una condanna ferma, senza rinunciare al dialogo con la Russia: è questa la linea dell'Unione Europea sulla crisi del Caucaso emersa al summit straordinario dei capi di stato e di governo dei 27 che si è tenuto oggi a Bruxelles. "Yalta è finita e il ritorno alle sfere di influenza è inaccettabile" ha detto il presidente francese Nicolas Sarkozy, presidente di turno dell'Ue, al termine del vertice. "Non è stata una riunione diretta contro la Russia - ha detto ancora Sarkozy - ma il suo comportamento nelle ultime settimane ha portato preoccupazione non solo in Europa".

Leggi tutto
Prossimo articolo