Game Happens 2016, Genova capitale del game design. FOTO

Il 24 e il 25 giugno il capoluogo ligure ospiterà la seconda edizione della più importante manifestazione italiana dedicata alla progettazione di videogiochi e di ambienti interattivi. Designer di tutta Europa discuteranno delle nuove tendenze videoludiche e presenteranno i propri giochi. GUARDA LE IMMAGINI

  • Insieme alla Serie Tv i videogiochi sono la forma espressiva più originale di questo periodo storico. E proprio di videogame a cavallo tra intrattenimento, arte e cultura si discuterà a Genova il 24 e il 25 giugno nella più importante manifestazione italiana dedicata al game design - Game Happens 2016
  • I videogiochi sono un’industria fiorente con titoli da blockbuster. Ma ci sono anche progettisti indipendenti che si dedicano a lavori meno di cassetta e più “impegnati”. A Game Happens 2016 ci sarà anche il duo Santa Ragione, autori tra gli altri, di “Wheels of Aurelia”, metà videogioco, metà road movie ambientato sulla via Aurelia degli anni ‘70 - Credit: Santa Ragione - E3 2016 a tutta realtà virtuale, ecco i nuovi titoli
  • Protagonista di “Wheels of Aurelia” è una ragazza impegnata in un viaggio on the road tra Roma e Nizza che lungo la strada farà vari incontri. Oltre a conferenze e workshop, l’evento genovese ospiterà uno showroom che permetterà a tutti i visitatori di provare alcuni videogiochi - Credit: Santa Ragione - Londra, Angry Birds all'attacco di Regent's Park
  • Non solo videogiochi. A Game Happens 2016 si parlerà di tutti gli ambienti interattivi, anche quelli che possono accompagnare i visitatori di una mostra come queste applicazioni realizzate da ETT, azienda con sedi a in Italia e Regno Unito - Credit: ETT - Da Angry Birds alla crisi: ascesa e caduta di Rovio
  • A Game Happens 2016 ci saranno anche gli ucraini di Yarki Studio che presenteranno iWater, un gioco educativo per dispositivi mobili pensato per i bambini. Tra gli speaker di Game Happens 2016 alcuni dei maggiori teorici dei videogame come Eric Zimmerman, fondatore del centro studi Game Center della New York University - Credit: Yarki Studios - Buon compleanno Super Mario, tre decenni di salti vertiginosi
  • I videogiochi possono servire anche per sensibilizzare contro il bullismo. Come nel caso di “Ancora Qui”, progetto portato avanti dagli studenti della Scuola Civica di Cinema e Televisione Lucchino Visconti di Milano. La maggior parte dei designer presenti a Game Happens 2016 e la maggior parte dei videogiochi presentati sono “indipendenti”, ovvero non affiliati ai grandi marchi del settore - Film, fumetti, giochi manga: a Hong Kong c'è l'Ani-Com & Games
  • Tra i videogiochi indipendenti presentati anche il causal game “Two Interviewees” che vuole far riflettere sulle discriminazioni di genere nel mondo del lavoro. Credit: Mauro Vanetti - Agar.Io e gli altri videogame che piacciono a Frank Underwood
  • Il gioco indipendente “Two Interviewees” permette al giocatore di vivere un colloquio di lavoro da due punti di vista. Quello di un candidato uomo e quello di un candidato donna. Credit: Mauro Vanetti - E3 2016 a tutta realtà virtuale, ecco i nuovi titoli
  • Tra le realtà indipendenti invitate a Game Happens 2016 anche la casa di produzione Miniclip, autrice, tra gli altri giochi, di Basketball Star, una delle app videoludiche più scaricate per iPhone - Credit: MiniClip - Londra, Angry Birds all'attacco di Regent's Park
  • “BeastQuest” è un altro videogioco per smartphone creato dallo studio italiano MiniClip, che parteciperà a Game Happens 2016 presentando la propria esperienza di game designer indipendenti in un Paese come l’Italia, tradizionalmente periferico nell’industria videoludica - Credit: MiniClip - Da Angry Birds alla crisi: ascesa e caduta di Rovio
  • La seconda edizione di Game Happens dedicherà grande spazio alla realtà virtuale, tecnologia che attrae sempre più progettisti di videogame. Nella foto un tour per le bellezze dell’Italia realizzato per visori di realtà virtuale - Credit: ETT - Buon compleanno Super Mario, tre decenni di salti vertiginosi
  • A Game Happens 2016 sono presenti designer da tutta Europa come Bulbware, studio di Cracovia, in Polonia. Tra i loro videogiochi anche Bulb Boy, un’avventura horror per Pc - Credit: Bulbware - Film, fumetti, giochi manga: a Hong Kong c'è l'Ani-Com & Games
  • Gli smartphone contengono porzioni sempre più ampie delle nostre vite. E’ questo il tema di “A normal lost phone”, gioco che ci mette nei panni di qualcuno che ha ritrovato un telefonino intelligente e deve scoprire che cosa è accaduto alla persona che l’ha smarrito - Credit: Accidental Queens - Agar.Io e gli altri videogame che piacciono a Frank Underwood
  • I giochi indipendenti sono spesso i luoghi dove avviene la sperimentazione. E’ il caso di “Ecotone”, un videogame in cui la meccanica di gioco cambia da un livello all’altro passando dall’inseguimento al puzzle - Credit: Sundae Factory - E3 2016 a tutta realtà virtuale, ecco i nuovi titoli
  • Non non siete ritornati negli anni ‘80. E’ che “Gridd: Retroenhanced”, un altro dei giochi presentati a Game Happens 2016 è stato progettato secondo lo stile dell’epoca. Il videogame è arrivato al terzo capitolo - Credit: AntabStudio - Londra, Angry Birds all'attacco di Regent's Park
  • Si può raccontare lo sconvogimento emotivo di qualcuno che sta vivendo un’esperienza di stress post traumatico? “Anamorphine”, gioco sviluppato dallo studio Artifact 5, ci prova trasportandoci in un universo piuttosto surreale - Credit: Artifact 5 - Da Angry Birds alla crisi: ascesa e caduta di Rovio
  • Non è difficile, quando si guarda al grafica di Anamorphine, individuare come punto di riferimento Salvador Dalì. Dopo tutto, il gioco ci porta dentro un inconscio che rifiuta di accettare un trauma - Credit: Artifact 5 - Buon compleanno Super Mario, tre decenni di salti vertiginosi