Google I/O 2016, assistente vocale per la casa e chat: tutte le novità

Il motore di ricerca ha usato l’annuale conferenza per gli sviluppatori per presentare le innovazioni tecnologiche. Ecco le più importanti. GUARDA LE FOTO

  • ©Getty Images
    Come ogni anno il Google I/O, la conferenza degli sviluppatori organizzata dal motore di ricerca, offre alcune novità e anteprime partorite dalla fucina di Mountain View. Ecco le più significative dell’edizione 2016 - FCA e Google siglano un accordo per sviluppare app senza pilota
  • GOOGLE ASSISTANT - Il motore di ricerca si aggiunge al gruppo, sempre più folto, di aziende che hanno messo a punto un assistente virtuale. Basterà, per esempio, dire "Ok Google" e chiedere quali film sono proiettati in zona aggiungendo il desiderio di portare anche i propri figli per ricevere in risposta la lista dei titoli che fanno il caso nostro. Credit: Google - Google, 5 doodle per celebrare l’earth day
  • ©Getty Images
    GOOGLE ASSISTANT – L’assistente, hanno detto quelli di Google, funziona senza interruzioni su qualsiasi dispositivo e ovunque. La tecnologia sarà incorporata in alcuni nuovi prodotti della casa - Privacy, Google e WhatsApp con Apple: no alle richieste dell’FBI
  • ©Getty Images
    GOOGLE HOME – Tra i prodotti che si potranno avvalere dei servizi dell’assistente c’è anche Google Home, annunciato alla conferenza. Si tratta di un dispositivo dotato di microfono e altoparlanti ai quali l'utente, usando soltanto la voce, può chiedere sia informazioni (tempo, traffico, sport, etc), sia di effettuare delle azioni che vanno da acquistare dei beni via Internet al controllo dei dispositivi della casa intelligente - Alphabet (Google) batte Apple: è la società che vale di più
  • ©Getty Images
    GOOGLE HOME – Google Home nelle mani del Vice President di Google Mario Queiroz durante il Google I/O. Con questo prodotto Google si mette in diretta concorrenza con Amazon che recentemente ha presentato un dispositivo simile - Star Wars, ecco come Google risponde alle domande degli utenti
  • ANDROID N – Nel corso del Google I/O il motore di ricerca ha presentato la prossima versione del suo sistema operativo. Per ora si chiama solo "N" e il nome (che come da tradizione comincerà con questa lettera dell'alfabeto) sarà comunicato in seguito. Per la scelta Google ha chiesto l’aiuto degli utenti. Credit: Google - FCA e Google siglano un accordo per sviluppare app senza pilota
  • ANDROID N - Tra le caratteristiche principali di Android N: aggiornamenti automatici, crittografia più forte e multitasking. Fra le altre cose, anche la possibilità, come mostra la foto, di tenere aperte più finestre contemporaneamente. Credit: Google - Google, 5 doodle per celebrare l’earth day
  • ALLO – Allo, presentata al Google I/O è una chat che si integra con Google Assistant. Non solo sarà possibile fare acquisti e prenotazioni ma ci aiuterà anche nelle conversazioni con gli amici: le ascolterà e ci invierà suggerimenti. Credit: Google - Privacy, Google e WhatsApp con Apple: no alle richieste dell’FBI
  • ALLO – Se insieme ad un amico stiamo cercando un posto dove andare a mangiare, Allo ci potrà dare dei suggerimenti automaticamente. Inoltre, come fa già Inbox, la posta elettronica intelligente del motore di ricerca, la chat ci suggerirà delle risposte automatiche in base al contesto del discorso. Credit: Google - Alphabet (Google) batte Apple: è la società che vale di più
  • DAYDREAM - Il nuovo visore per la realtà virtuale in carne e ossa che alcuni attendevano non è arrivato. Ma Google ha reso noto il design del prodotto e del controller che lavoreranno insieme agli smartphone di nuova generazione. Inoltre il motore di ricerca ha presentato una piattaforma di sviluppo per la realtà virtuale chiamata Daydream. Credit: Google - Star Wars, ecco come Google risponde alle domande degli utenti
  • DAYDREAM – La piattaforma per la realtà virtuale ospiterà versioni ad hoc delle app di Google come YouTube o StreetView oltre alle applicazioni realizzate dagli sviluppatori. Credit: Google - FCA e Google siglano un accordo per sviluppare app senza pilota