Sciopero metalmeccanici, in piazza sindacati uniti dopo 8 anni

Le sigle di categoria si sono ritrovate compatte, per la prima volta dal 2008, per chiedere il rinnovo del contratto nazionale. Manifestazioni in molte città. "Serve una vera riforma delle pensioni”, ha spiegato il leader della Fiom Maurizio Landini. FOTO -VIDEO

  • ©ANSA
    I metalmeccanici di tutta Italia hanno scioperato per 4 ore. Per la prima volta in otto anni le sigle sindacali si sono trovate unite nella protesta, che ha visto anche cortei in molte città. L'obiettivo, spiegano i sindacati, è di "far cambiare idea a Federmeccanica" rispetto alla proposta sul salario, ritenuta inaccettabile (nella foto, il corteo di Torino) - L'Italia che lotta per non perdere il lavoro: tutte le foto
  • ©Fotogramma
    L’attuale proposta salariale di Federmeccanica, riconoscerebbe aumenti del contratto nazionale solo al 5% dei lavoratori. I sindacati di categoria si sono quindi ricompattati dopo anni per protestare con lo sciopero nazionale e cortei in molte piazze d’Italia (nella foto, il corteo di Milano) - Fiom in piazza nel 2014, Landini: "Pronti a occupare fabbriche". FOTO
  • ©Fotogramma
    Il segretario generale della Fiom Maurizio Landini ha partecipato al corteo milanese. ”Il governo dovrebbe fare un provvedimento urgente per defiscalizzare gli aumenti dei contratti nazionali di lavoro”, ha chiesto il leader del sindacato - Fiom, corteo a Roma. Landini: "Renzi peggio di Berlusconi"
  • ©Fotogramma
    Secondo Landini "il governo ha fatto già abbastanza provvedimenti a favore delle imprese. Ora servirebbe una defiscalizzazione degli aumenti contrattuali non solo dei metalmeccanici, perché molte categorie sono senza contratto nazionale. Milioni di persone” - L'Italia che lotta per non perdere il lavoro: tutte le foto
  • ©ANSA
    Il segretario nazionale della Uilm, Mario Ghini, il segretario nazionale di Fim Cisl, Michele Zanocco, e il segretario nazionale della Fiom, Maurizio Landini. I sindacati auspicano di"riprendere al più presto la trattativa per arrivare al rinnovo del contratto nazionale, che riguarda 1,6 milioni di lavoratori” - Fiom, alla manifestazione anche la limousine con gli operai
  • ©ANSA
    Due manifestanti partecipano al corteo milanese che si è diretto da piazza san Babila alla sede di Assolombarda, l'associazione industriale di Milano Monza e Brianza, Il corteo ha visto la presenza di diverse migliaia di persone tra cui gli operai dell'area di Sesto San Giovanni di diverse aziende in ristrutturazione che rischiano di ridurre sensibilmente i posti di lavoro - Fiom in piazza nel 2014, Landini: "Pronti a occupare fabbriche". FOTO
  • ©ANSA
    “Federmeccanica se lo deve mettere in testa: se continua a non volere una vera trattativa deve sapere che il contratto sulla base delle sue proposte non lo firmeremo mai e non ci divideranno”. Così si è espresso il segretario generale della Fiom, Maurizio Landini secondo cui "gli aumenti devono essere dati a tutti i lavoratori e questo è per noi un punto irrinunciabile” - L'Italia che lotta per non perdere il lavoro: tutte le foto
  • ©ANSA
    "La riuscita dello sciopero dimostra come i metalmeccanici vogliano un nuovo contratto nazionale, un loro chiaro diritto: Federmeccanica da domani deve risedersi al tavolo delle trattative, non credo voglia assumersi la responsabilità di uno scontro del quale adesso il paese non ha bisogno”, ha dichiarato Landini - Fiom, corteo a Roma. Landini: "Renzi peggio di Berlusconi"
  • ©ANSA
    A Torino hanno manifestato migliaia di metalmeccanici riuniti davanti alla sede dell'Unione Industriale e dell’Amma. Alla manifestazione, secondo i sindacati, hanno partecipato circa 5mila lavoratori, con adesioni che nel caso di alcune aziende superano il 90% - Fiom, alla manifestazione anche la limousine con gli operai
  • ©ANSA
    "Le nostre bandiere blu hanno invaso l'Italia" ha detto un delegato dal palco. "Federmeccanica insiste sul salario di garanzia - ha detto Dario Basso, segretario generale Uilm di Torino - ma l'unica garanzia che avranno è l'opposizione dei lavoratori a questa idea - L'Italia che lotta per non perdere il lavoro: tutte le foto
  • ©ANSA
    "Una grande mobilitazione - ha commentato Claudio Chiarle, segretario dei metalmeccanici torinesi della Fim-Cisl - e un'ottima riuscita dello sciopero nelle fabbriche. Ora bisogna passare da un no di Federmeccanica a una proposta di Fim, Fiom e Uilm sul salario per ottenere il contratto” - Fiom in piazza nel 2014, Landini: "Pronti a occupare fabbriche". FOTO
  • ©ANSA
    A Genova hanno partecipato al corteo almeno tremila persone, mentre mille sono i lavoratori che hanno manifestato ad Ancona. Nel capoluogo ligure erano presenti anche ricercatori e “precari Finmeccanica” di ditte software dell'indotto - Fiom, corteo a Roma. Landini: "Renzi peggio di Berlusconi"
  • ©ANSA
    Lo sciopero indetto a livello nazionale da Fim, Fiom e Uilm ha avuto una adesione dell'87% secondo le stime dei sindacati - L'Italia che lotta per non perdere il lavoro: tutte le foto
  • ©ANSA
    In Toscana la percentuale media di adesione è superiore all’80%, fanno sapere i sindacati di categoria. "Bisogna tornare indietro di 8 anni per vedere le bandiere di Fim Fiom Uilm sfilare e stare l'una accanto all'altra nei cortei e nei presidi”, si legge in una nota congiunta - Fiom, corteo a Roma. Landini: "Renzi peggio di Berlusconi"
  • ©ANSA
    Tremila tute blu, secondo una valutazione diffusa dagli organizzatori, si sono ritrovate invece a Napoli. Il corteo dei lavoratori metalmeccanici, partito da piazza dei Martiri, ha raggiunto via Santa Lucia dove, dinanzi al furgone del sindacato, hanno preso la parola i dirigenti delle tre organizzazioni - Fiom, alla manifestazione anche la limousine con gli operai
  • ©ANSA
    "Questa giornata di lotta - ha sottolineato Marco Bentivogli, segretario generale nazionale della Fim-Cisl - è la migliore risposta a chi pensa che non si debbano più organizzare i lavoratori e che il sindacato sia roba vecchia e inutile” - L'Italia che lotta per non perdere il lavoro: tutte le foto
  • ©ANSA
    In corteo, tra gli altri, gli striscioni di Alenia, Whirlpool, Sicta. Secondo quanto comunicato dal sindacato, l'adesione allo sciopero ha raggiunto il 95 per cento alla Hitachi (ex Ansaldo) e negli stabilimenti Alenia di Pomigliano e Nola - Fiom, corteo a Roma. Landini: "Renzi peggio di Berlusconi"