Apple: 40 anni di innovazione, trionfi e cadute. FOTOSTORIA

Era il primo aprile del 1976 quando Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne fondavano quella che 4 decenni dopo sarebbe diventata la più grande azienda del mondo per valore di mercato. VIDEO

  • Era il primo aprile 1976 quando Steve Jobs insieme a Steve Wozniak e Ronald Wayne fondarono un'azienda chiamata Apple che in questi giorni festeggia 40 anni. Nonostante la data, non si trattava di uno scherzo ma dell'inizio di una storia che avrebbe cambiato il mondo dell'elettronica di consumo -
    ©Getty Images
    Era il primo aprile 1976 quando Steve Jobs insieme a Steve Wozniak e Ronald Wayne fondarono un'azienda chiamata Apple che in questi giorni festeggia 40 anni. Nonostante la data, non si trattava di uno scherzo ma dell'inizio di una storia che avrebbe cambiato il mondo dell'elettronica di consumo - Apple, multa da 450 milioni di dollari per attività anti-concorrenziali
  • 40 anni dopo la fondazione Apple è l'azienda con la più alta capitalizzazione di mercato al mondo e negli ultimi anni è diventata il punto di riferimento dell'hi-tech globale inventando quasi da zero nuovi mercati come quello degli smartphone e dei tablet -
    ©Getty Images
    40 anni dopo la fondazione Apple è l'azienda con la più alta capitalizzazione di mercato al mondo e negli ultimi anni è diventata il punto di riferimento dell'hi-tech globale inventando quasi da zero nuovi mercati come quello degli smartphone e dei tablet - Onu con Apple: “Forzare iPhone mette a rischio diritti umani”
  • Steve Jobs e Steve Wozniak al lavoro sui primi prodotti Apple. Tra i due si stabilì presto una sorta di divisione dei compiti. Il primo era il visionario e  sfruttava il suo talento per il marketing e le vendite, il secondo era la mente più tecnologica e colui che realizzò a mano i primi prodotti -
    ©Getty Images
    Steve Jobs e Steve Wozniak al lavoro sui primi prodotti Apple. Tra i due si stabilì presto una sorta di divisione dei compiti. Il primo era il visionario e sfruttava il suo talento per il marketing e le vendite, il secondo era la mente più tecnologica e colui che realizzò a mano i primi prodotti - Tom Cook contro FBI: “Forzare iPhone come un cancro”
  • L'Apple I, il primo prodotto dell'azienda fondata da Steve Jobs e Steve Wozniak, fu messo in vendita nel luglio del 1976: si trattava solo di una scheda madre. I computer nei quali veniva inserita erano spesso creati a mano in legno da parte degli appassionati -
    ©Getty Images
    L'Apple I, il primo prodotto dell'azienda fondata da Steve Jobs e Steve Wozniak, fu messo in vendita nel luglio del 1976: si trattava solo di una scheda madre. I computer nei quali veniva inserita erano spesso creati a mano in legno da parte degli appassionati - Apple apre un centro di sviluppo app a Napoli
  • Steve Jobs intuì presto che nel prossimo futuro tutti i personal computer avrebbero avuto un'interfaccia grafica e presto mise gli ingegneri Apple al lavoro per crearne una -
    ©Getty Images
    Steve Jobs intuì presto che nel prossimo futuro tutti i personal computer avrebbero avuto un'interfaccia grafica e presto mise gli ingegneri Apple al lavoro per crearne una - Fassbender a caccia dell'Oscar nei panni di Steve Jobs
  • Steve Wozniak realizzò anche Apple II, il primo personal computer in grado di visualizzare grafica e colori. Wozniak ha lasciato ogni mansione operativa a Apple, da cui resta stipendiato e di cui possiede tuttora azioni, nel 1985 -
    ©Getty Images
    Steve Wozniak realizzò anche Apple II, il primo personal computer in grado di visualizzare grafica e colori. Wozniak ha lasciato ogni mansione operativa a Apple, da cui resta stipendiato e di cui possiede tuttora azioni, nel 1985 - Savona, ecco il più grande museo al mondo dedicato a Apple
  • Apple II fu introdotto nel 1977 e montava quella che all'epoca era considerata una “killer application”, VisiCalc, un software per il calcolo che avrebbe aperto le porte degli uffici alla Mela. Credit: Raffaele Mastrolonardo -
    Apple II fu introdotto nel 1977 e montava quella che all'epoca era considerata una “killer application”, VisiCalc, un software per il calcolo che avrebbe aperto le porte degli uffici alla Mela. Credit: Raffaele Mastrolonardo - iPad Pro e gli altri, la sfida dei mega tablet
  • Negli anni Apple ha continuato a seguire quella vocazione pionieristica che era nel suo Dna fin dalle origini allargando i confini dell'informatica sia per quanto riguarda le funzionalità che il design come mostra questo iMac G3 -
    ©Getty Images
    Negli anni Apple ha continuato a seguire quella vocazione pionieristica che era nel suo Dna fin dalle origini allargando i confini dell'informatica sia per quanto riguarda le funzionalità che il design come mostra questo iMac G3 - Apple, multa da 450 milioni di dollari per attività anti-concorrenziali
  • Anche il PowerMac G4 Cube si distingue per il design innovativo e creativo -
    ©Getty Images
    Anche il PowerMac G4 Cube si distingue per il design innovativo e creativo - Onu con Apple: “Forzare iPhone mette a rischio diritti umani”
  • La spinta alla sperimentazione divenne più forte a partire dal 1997 quando alla guida della società ritornò Steve Jobs che nel 1985 era stato allontanato dopo avere perso la lotta interna con l'allora amministratore delegato John Sculley. Durante la sua assenza Jobs fondò NeXT (nella foto) e un'azienda di computer grafica chiamata Pixar... -
    ©Getty Images
    La spinta alla sperimentazione divenne più forte a partire dal 1997 quando alla guida della società ritornò Steve Jobs che nel 1985 era stato allontanato dopo avere perso la lotta interna con l'allora amministratore delegato John Sculley. Durante la sua assenza Jobs fondò NeXT (nella foto) e un'azienda di computer grafica chiamata Pixar... - Tom Cook contro FBI: “Forzare iPhone come un cancro”
  • Ritornato alla guida dell'azienda Jobs cercò di reinstillare in società lo spirito creativo e visionario delle origini che, a suo parere, era andato perduto. I risultati si sarebbero visti di lì a poco... -
    ©Getty Images
    Ritornato alla guida dell'azienda Jobs cercò di reinstillare in società lo spirito creativo e visionario delle origini che, a suo parere, era andato perduto. I risultati si sarebbero visti di lì a poco... - Apple apre un centro di sviluppo app a Napoli
  • Nel 2001 Steve Jobs e Apple rivoluzionarono due mercati contemporaneamente: quello dell'elettronica di consumo e quello della musica. Era nato l'iPod, il dispositivo che avrebbe cambiato per sempre il modo di fruire della musica -
    ©Getty Images
    Nel 2001 Steve Jobs e Apple rivoluzionarono due mercati contemporaneamente: quello dell'elettronica di consumo e quello della musica. Era nato l'iPod, il dispositivo che avrebbe cambiato per sempre il modo di fruire della musica - Fassbender a caccia dell'Oscar nei panni di Steve Jobs
  • Sempre sotto l'impulso di Jobs Apple lanciò iTunes il suo servizio di distribuzione musicale dando un ulteriore scossone all'industria delle note -
    ©Getty Images
    Sempre sotto l'impulso di Jobs Apple lanciò iTunes il suo servizio di distribuzione musicale dando un ulteriore scossone all'industria delle note - Savona, ecco il più grande museo al mondo dedicato a Apple
  • Per tutta la prima metà del 2000 l'iPod fu il prodotto di maggiore successo della Apple sul quale l'azienda continuò a sperimentare. Queste innovazioni si sarebbero presto trasferite in una nuova classe di prodotti -
    ©Getty Images
    Per tutta la prima metà del 2000 l'iPod fu il prodotto di maggiore successo della Apple sul quale l'azienda continuò a sperimentare. Queste innovazioni si sarebbero presto trasferite in una nuova classe di prodotti - iPad Pro e gli altri, la sfida dei mega tablet
  • E' il 2007 quando Steve Jobs mostra per la prima volta al mondo un iPhone, vale a dire un cellulare in grado di funzionare come lettore di musica e di video e comandato attraverso il tocco delle dita e non dei pulsanti. Fu un successo planetario che di fatto “inventò” il mercato degli smartphone -
    ©Getty Images
    E' il 2007 quando Steve Jobs mostra per la prima volta al mondo un iPhone, vale a dire un cellulare in grado di funzionare come lettore di musica e di video e comandato attraverso il tocco delle dita e non dei pulsanti. Fu un successo planetario che di fatto “inventò” il mercato degli smartphone - Apple, multa da 450 milioni di dollari per attività anti-concorrenziali
  • Ma la fucina di innovazione di Apple non aveva finito di stupire. 3 anni dopo, nel 2010, Jobs mostra “ancora una cosa”: quella volta si trattava di un tablet chiamato iPad. Anche questo prodotto era destinato ad aprire nuove frontiere per l'industria hi-tech -
    ©Getty Images
    Ma la fucina di innovazione di Apple non aveva finito di stupire. 3 anni dopo, nel 2010, Jobs mostra “ancora una cosa”: quella volta si trattava di un tablet chiamato iPad. Anche questo prodotto era destinato ad aprire nuove frontiere per l'industria hi-tech - Onu con Apple: “Forzare iPhone mette a rischio diritti umani”
  • iPhone rappresenta tuttora la maggiore fonte di entrate e di profitti per Apple, nonostante il mercato sia diventato molto più affollato. Il successo in nuovi mercati, come quello cinese, permette ancora alla Mela di mantenere il vantaggio sui concorrenti -
    ©Getty Images
    iPhone rappresenta tuttora la maggiore fonte di entrate e di profitti per Apple, nonostante il mercato sia diventato molto più affollato. Il successo in nuovi mercati, come quello cinese, permette ancora alla Mela di mantenere il vantaggio sui concorrenti - Savona, ecco il più grande museo al mondo dedicato a Apple
  • Il 5 ottobre 2011 muore Steve Jobs, fondatore della Apple e l'uomo con il quale è sempre stata identificata l'azienda. All'epoca molti erano preoccupati per il futuro della società dopo la scomparsa del leader carismatico -
    ©Getty Images
    Il 5 ottobre 2011 muore Steve Jobs, fondatore della Apple e l'uomo con il quale è sempre stata identificata l'azienda. All'epoca molti erano preoccupati per il futuro della società dopo la scomparsa del leader carismatico - iPad Pro e gli altri, la sfida dei mega tablet
  • Negli ultimi negli ultimi anni di lotta contro la malattia lo stesso Steve Jobs si era preoccupato della sua successione mettendo insieme un gruppo di dirigenti che riteneva avrebbe continuato a guidare l'azienda mantenendone intatto lo spirito. Il testimone è passato a Tim Cook -
    ©Getty Images
    Negli ultimi negli ultimi anni di lotta contro la malattia lo stesso Steve Jobs si era preoccupato della sua successione mettendo insieme un gruppo di dirigenti che riteneva avrebbe continuato a guidare l'azienda mantenendone intatto lo spirito. Il testimone è passato a Tim Cook - Apple, ecco iPhone 6s e 6s Plus
  • Sotto la guida di Tim Cook Apple è diventata la più grande azienda del mondo. Dopo la morte di Jobs Apple ha però di fatto lanciato solo una classe di prodotti interamente nuova, gli Apple Watch. Gli orologi intelligenti per ora non hanno avuto il successo auspicato -
    ©Getty Images
    Sotto la guida di Tim Cook Apple è diventata la più grande azienda del mondo. Dopo la morte di Jobs Apple ha però di fatto lanciato solo una classe di prodotti interamente nuova, gli Apple Watch. Gli orologi intelligenti per ora non hanno avuto il successo auspicato - 200 miliardi in cassa: ecco quello che Apple si potrebbe comprare
  • 40 anni dopo la fondazione Apple è l'azienda più ricca del mondo. Anche se restano di dubbi sulla capacità della società di mantenere senza Jobs quel livello di innovazione che l'ha caratterizzata negli ultimi 19 anni -
    ©Getty Images
    40 anni dopo la fondazione Apple è l'azienda più ricca del mondo. Anche se restano di dubbi sulla capacità della società di mantenere senza Jobs quel livello di innovazione che l'ha caratterizzata negli ultimi 19 anni - Savona, ecco il più grande museo al mondo dedicato a Apple