Arriva Fairphone 2, nuova versione dello smartphone "etico" e trasparente

A dicembre le prime consegne del dispositivo realizzato con materiali “conflict-free” e progettato per durare più a lungo grazie a un approccio modulare: ogni pezzo può essere cambiato, assicurando così un ciclo di vita di almeno 5 anni. 20.000 i telefoni già venduti in pre-ordine, ma l’obiettivo è 150.000. FOTO

 

  • La Fondazione olandese Fairphone lavora dal 2010 per realizzare uno smartphone “pulito” e “giusto”. Nel 2013 è stato lanciato il primo modello, di cui ne sono state vendute 60.000 unità in tutto il mondo. A dicembre 2015 arriverà la versione numero 2. I pre-ordini sono già aperti sul sito - Credits: Fairphone
  • Il Fairphone 2 costa 529 euro e si presenta come uno smartphone di qualità medio-alta: schermo da 5 pollici, Dual SIM, processore Qualcomm quad core, 32 GB di memoria, Android 5.1 Lollipop, supporto reti 4G LTE. Credits: Fairphone - Instagram, l’account che racconta il cambiamento climatico
  • Il Fairphone 2 può essere definito il primo smartphone Android davvero modulare: può essere aperto e smontato anche da un normale utente, che viene così invitato a sostituire i pezzi che dovessero rompersi oppure ad aggiungerne di nuovi per migliorare le performance. Insomma, uno smartphone aperto a tutti i livelli, in linea con i principi dell’open design. Credits: Fairphone - Images of Change, la Nasa racconta com'è cambiato il pianeta
  • Secondo i test compiuti da Fairphone il nuovo dispositivo potrà avere un ciclo di vita di almeno 5 anni. Ma grazie alla possibilità di sostituire i pezzi, questo periodo potrà allungarsi. Credits: Fairphone - Inquinare diventa reato, il Senato approva la legge
  • Per il Fairphone 2, è stata lanciata una campagna di crowdfunding, attraverso cui sono stati già venduti oltre 20.000 dispositivi. In questo modo il progetto di sviluppo e produzione è potuto essere indipendente dal punto di vista finanziario. Gli obiettivi di business sono ambiziosi: 50.000 unità da vendere nel 2015 e 100.000 nel 2016. Per ora il paese che sta contribuendo di più è la Germania. Credits: Fairphone - Clima e scienza, ecco le foto più spettacolari. FOTO
  • Tutti i materiali con cui è realizzato il Fairphone sono conflict-free e sono stati acquistati da fornitori che supportano le economie locali e non hanno rapporti con i gruppi armati. Per questo modello provengono in gran parte dalla Repubblica Democratica del Congo, dove si vuole supportare la crescita di economie alternative. Credits: Fairphone - National Geographic Traveler Photo Contest 2015, i vincitori
  • La scocca posteriore del Fairphone 2 può essere personalizzata. Grazie ai finanziamenti ricevuti con il crowdfunding, il team di Fairphone è ora composto da 40 persone che lavorano in un ufficio vicino alla stazione centrale dei treni di Amsterdam. Credits: Fairphone - I gadget hi-tech? Profumano di bosco
  • Spiegano gli ideatori: “Vogliamo usare il design per cambiare il rapporto tra le persone e i loro telefoni. Ci stiamo concentrando sulla longevità e la riparabilità per estendere il ciclo di vita e dare agli acquirenti più controllo”. Credits: Fairphone - Tra hi-tech e ambiente, caccia allo smartphone "green"
  • Per il modello 2, Fairphone ha scelto un produttore di Singapore (Hi-P) che si è impegnato a rispettare elevate condizioni di sicurezza, paghe eque e rappresentanza sindacale per i propri dipendenti. Lo smartphone verrà realizzato nella filiale di Suzhou in Cina. Credits: Fairphone - Greenpeace, ecco i gadget hi-tech più amici dell’ambiente
  • Un test sulla durata del ciclo di vita nella fabbrica di Hi-P che costruirà i nuovi Fairphone 2. Spiegano gli ideatori: “Stiamo lavorando per creare una nuova economia, una in cui i valori sociali e ambientali stanno al centro”. Credits: Fairphone - Boston, green poster in mostra
  • “La nostra responsabilità non finisce con la vendita del telefono. Abbiamo già progettato l’intero ciclo di vita, che va dall’uso al riuso fino a un riciclo sano”. Credits: Fairphone - I dieci paesi più “etici” da visitare
  • Il fondatore e CEO di Fairphone Bas van Abel. Ha un passato di sviluppatore e designer presso la Waag Society, fondazione olandese che fa leva sulla tecnologia per la social innovation. Credits: Fairphone - World Under Water: il mondo sommerso dalle acque. FOTO
  • Molti dei materiali del Fairphone 2 provengono da Kolwezi, nota cittadina della Repubblica Democratica del Congo. Credits: Fairphone - Berlino, ecco il supermarket senza packaging. FOTO
  • Tutte le caratteristiche del Fairphone sono trasparenti. Non solo quelle hardware, ma anche quelle commerciali: ecco come si è arrivati alla cifra di 525 euro e come questa verrà investita. Credits: Fairphone - Guarda la scheda sul sito di Fairphone