200 miliardi in cassa: ecco quello che Apple si potrebbe comprare

La trimestrale del leader mondiale di Cupertino ha fatto registrare vendite di iPhone inferiori alle attese e nessun dato su Apple Watch. Ma le riserve di denaro dell'azienda hanno toccato un nuovo record. GUARDA LE FOTO

 

  • ©Getty Images
    La trimestrale di Apple non è stata il solito successo. L'azienda ha deluso le aspettative degli analisti e il titolo è sceso di oltre l'8 % nelle contrattazioni a mercati chiusi. Ma le riserve di cassa della Mela han toccato un nuovo record - Arriva l'Apple Watch ma non è solo
  • ©Getty Images
    Per la prima volta, le riserve del colosso di Cupertino hanno superato i 200 miliardi di dollari, 202,8 per l'esattezza, più di qualunque altra azienda. Ma cosa potrebbe fare l'azienda con tutti quei soldi? - Apple, trimestre da record: venduti 34 mila iPhone all'ora
  • ©Getty Images
    Con 202,8 miliardi di dollari Apple potrebbe comprarsi tutta la Disney, la cui capitalizzazione di mercato in borsa è proprio di 202 miliardi. In realtà le riserve di Apple non sono tutte cash, la maggior parte dei soldi sono investiti - Apple, numeri da record. Merito del boom di iPhone in Cina
  • ©Getty Images
    Sempre restando nell'ambito delle aziende storiche del capitalismo Usa, Apple potrebbe investire i propri soldi acquistando interamente Coca Cola, che in borsa vale 180 miliardi di dollari - BrandZ 20015, Apple scavalca Google: è il primo marchio
  • ©Getty Images
    Con i 22 miliardi di dollari avanzati dall'acquisto della Coca Cola, Apple potrebbe anche acquistare circa 14 miliardi di bottiglie da 2 litri della bevanda - Samsung, fotografia di un colosso in crisi
  • ©Getty Images
    Se Tim Cook decidesse che il cibo è il futuro dell'azienda, potrebbe formare la più grande catena degli Stati Uniti: le riserve di cassa della Mela sono abbastanza per acquistare sia McDonalds che Starbucks: insieme valgono 178,1 miliardi - Dai giochi allo storytelling, le app del 2014 di Apple
  • ©Getty Images
    E tra i concorrenti tecnologici? Gli unici fuori dalla portata della Mela sono Google (463 miliardi), Microsoft (379) e Facebook (274). Tutti gli altri, a cominciare da IBM (163) potrebbero essere mangiati - Intelligenti e curvi, le tendenze del CES 2015
  • ©Getty Images
    Con 202,8 miliardi, se volesse, Apple potrebbe acquistare 308 milioni di iPhone 6 da 16 gigabyte e regalarli praticamente ad ogni cittadino americano, visto che la popolazione Usa è di 318 milioni di persone - Apple, trimestre da record: venduti 34 mila iPhone all'ora
  • ©Getty Images
    Con le riserve di cassa Apple potrebbe acquistare quasi 600 milioni di Apple Watch, modello base. Forse i mercati sarebbero contenti visto che una delle ragioni del calo in borsa è stata la mancata comunicazione di dati sugli smartwatch - Apple Watch alla prova della concorrenza
  • Se, colpita da un moto di generosità, Apple decidesse di devolvere la sua riserva di cassa agli americani, potrebbe dare 656 dollari ad ogni cittadino statunitense - Credit: Flickr / frankieleon
  • ©Getty Images
    Se il Pil di un Paese è un'indicazione del suo valore di mercato, allora Apple potrebbe comprarsi intere nazioni. Una è il Marocco il cui Pil si ferma a 103 miliardi di dollari - Apple, numeri da record. Merito del boom di iPhone in Cina
  • ©Getty Images
    Anche la Nuova Zelanda, con un Pil che supera di poco i 185 miliardi di dollari, non sarebbe al riparo dalle brame di Apple, se decidesse di investire la sua riserva “acquistando” un Paese - Samsung presenta Galaxy 6S
  • ©Getty Images
    C'è una cosa che neanche Apple, con tutti i suoi soldi, potrebbe fare. Estinguere il debito greco che vale circa 388 miliardi di dollari. Ma con 202,8 miliardi Tim Cook potrebbe alleggerirlo non poco - Le tendenze tecnologiche per il 2015