Tasse, imprenditori protestano con finte bare : FOTO

Commercianti, artigiani, industriali in piazza per l'Ultimatum day, giornata di mobilitazione indetta da Cobas imprese contro il prelievo fiscale arrivato al 65,7%. Per celebrare quello che definiscono "il funerale delle vittime di Equitalia". VIDEO
  • Roma, 30 novembre 2013. Rappresentanti di Cobas Imprese protestano con finte bare contro l'eccessiva tassazione nei confronti delle imprese - Guarda il video
  • Gli imprenditori hanno manifestato con finte bare. "Siamo stati uccisi - spiega Giuseppe Graziani, presidente di Cobas imprese - da un sistema e adesso vogliamo rappresentare la morte di un Paese e delle sue straordinarie risorse" - Istat, torna a salire la fiducia nelle imprese
  • "Non manifestiamo - aggiunge Graziani - solo un malcontento, proponiamo soluzioni come ridurre le tasse al tetto massimo 40%, ridurre l'aliquota iva sui prodotti made in Italy e il raddoppio su quella dei prodotti extra Ue" - L'Italia che lotta per non perdere il lavoro: FOTO
  • E ancora: "Chiederemo la separazione tra banche tradizionali e banche d'affari, un sistema fiscale trasparente con metodo di contrasto, la defiscalizzazione alle imprese virtuose che investono senza alcuna eccezione. E tanto altro" - 4 imprese su 10 avviate dai giovani. Ma durano poco
  • Gli imprenditori che si sono riuniti davanti a Montecitorio per partecipare ad un flash mob con l'obiettivo di riempire la piazza di bare, si definiscono "sopravvissuti alla strage di Stato, vittime delle tasse e di Equitalia” - Istat, torna a salire la fiducia nelle imprese
  • Giuseppe Graziani, presidente di Cobas Imprese, ha spiegato: "L'ultimatum day è la giornata per dire basta e chiedere al Governo provvedimenti immediati per la riduzione delle tasse" - L'Italia che lotta per non perdere il lavoro: FOTO