Manovra, Ue deciderà a maggio: in arrivo un’altra lettera per l’Italia

2' di lettura

La Commissione, secondo quanto si apprende arrivano al termine della riunione del collegio dei commissari, chiederà ulteriori chiarimenti sullo scostamento dagli obiettivi e impegni a correggere la deviazione. Opinione attesa per il 22 novembre

La Commissione Ue invierà una nuova lettera all'Italia con la richiesta di chiarimenti e impegni in merito alla manovra e prenderà una decisione definitiva sulla legge di bilancio a maggio del 2018. Sono queste le notizie che arrivano al termine della riunione del collegio dei commissari che ha visto una prima discussione sulle leggi di stabilità dei Paesi dell'Ue, in vista delle opinioni attese per il 22 novembre.

Un via libera “parziale”

Secondo quanto si apprende, sull'Italia il Collegio ha sottolineato la deviazione dagli obiettivi sul saldo strutturale, come certificata dalle previsioni economiche della scorsa settimana, e ha deciso di inviare una nuova lettera all'Italia, in cui chiederà maggiori informazioni sullo scostamento, e impegni a correggere la deviazione. Il 22 novembre pubblicherà quindi un'opinione soltanto “parziale”, ovvero un via libera alla manovra da verificare di nuovo a maggio 2018, cioè una volta che saranno consolidati i dati del 2017 e sarà possibile capire la vera entità dello scostamento dagli obiettivi di riduzione del deficit strutturale per quest'anno. Anche lo scorso anno la Commissione rinviò la decisione definitiva sulla legge di stabilità a maggio, dopo aver chiesto all'Italia una correzione dello 0,2% entro il 30 aprile, che il Governo realizzò nei tempi previsti.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24