Hong Kong, 100 aziende italiane volano al Cosmoprof

La cosmetica italiana cresce in Asia (Getty Images)
3' di lettura

Creme sieri e profumi tricolore crescono in Asia: il valore dell'export è salito del 4,8% nel 2016, a 740 milioni di euro. Il made in Italy piace in India ma rallenta in Cina

I cosmetici made in Italy volano a Hong Kong. L'Asia è un mercato in espansione e dimostra di apprezzare creme, sieri e profumi tricolore. L'export verso i mercati asiatici tocca i 740 milioni di euro con una crescita nell'ultmo anno del 4,8%. La fotografia è stata scattata dal Centro Studi dell'associazione nazionale imprese cosmetiche, Cosmetica Italia, in occasione della fiera Cosmoprof Asia in corso ad Hong Kong fino al 17 novembre. Alla kermesse, ospitata in due quartieri espositivi (AsiaWorld-Expo e Hong Kong Convention and exhibition centre) partecipano 2.800 espositori provenienti da tutto il mondo con la cosmesi italiana rappresentata da più di 100 aziende.

Cosmetica italiana: cresce l'export

Una fetta importante dei ricavi da export in Asia arriva proprio da Hong Kong, dove la cosmesi made in Italy vale 157 milioni di euro e cresce a un ritmo del 6,2% l'anno. Di questi oltre 78 milioni di euro (+18,9%) sono prodotti per il corpo, 62 milioni profumi e 3,8 milioni (+ 133,9 % rispetto al 2015) prodotti per l'igiene della bocca. Molto richiesti anche i prodotti da trucco (esportazioni per oltre 5 milioni e mezzo di euro, + 17,1%) e quelli per capelli (5 milioni e 44 mila, + 1,1%). "L'offerta italiana di prodotti cosmetici - commenta Fabio Rossello, presidente di Cosmetica Italia - conferma la propria competitività a ogni livello di categoria merceologica, con particolare attenzione a profumi, make-up e prodotti specifici per il corpo. Non a caso si tratta di categorie in cui l'innovazione e l'attenzione alle formulazioni più sofisticate vedono l'investimento più attento da parte di tutte le imprese cosmetiche italiane. I mercati internazionali premiano questa costante caratteristica dell'industria cosmetica italiana, capace di offrire innovazione e servizi anche per piccoli lotti di ordinativi".

Cresce l'India, rallenta la Cina

Se le coreane dettano le regole della routine estetica nel mondo, la cosmetica made in Italy cresce a ritmi importanti. Non solo a Hong Kong ma anche in India (dove l'export è aumentato del 46,2% nel 2016), in Thailandia (+ 10%), nelle Filippine (+6,4), nella stessa Corea del Sud (+5,3%) e in Indonesia (+2,2%). Ci sono però anche alcuni mercati in controtendenza: calano le esportazioni in Cina (-16,8%), Taiwan (-4,9%), Malesia e Singapore (-1%) e avanza a singhiozzo in Giappone (che registra un incremento di un timido 0,3%). L'associazione Cosmetica Italia ad Hong Kong organizza iniziative di sostegno del made in Italy assistendo 46 imprese che espongono in fiera e promuovendo un'area espositiva di Collettive di 35 aziende italiane.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24