Lo sport fa bene all'economia: imprese cresciute del 25% in 5 anni

Jogging nella capitale: la provincia di Roma è quella con più attività legate al mondo dello sport (Getty Images)
3' di lettura

Secondo la Camera di commercio di Milano, in Italia ci sono oltre 20mila attività che si occupano di fitness. Il maggior numero si trova a Roma, seguita dal capoluogo meneghino, Torino e Napoli

Lo sport piace agli italiani, anche a quelli che fanno impresa. Sono infatti 20.199 in totale le realtà del nostro Paese impegnate in questo settore, che è cresciuto del 25,7% in cinque anni. Questi dati sono frutto dell'analisi della Camera di commercio di Milano.

Roma davanti a tutti

Il risultato emerge da un'elaborazione dei dati del registro imprese al primo trimestre 2017 (riferiti solo alle realtà attive), messi a confronto con quelli dello stesso periodo del 2012. Nello specifico, le oltre 20mila imprese attuali si suddividono in 18.560 società sportive e 1.639 che si occupano di corsi sportivi e ricreativi. Tra le province italiane a prevalere è Roma, con 1.760 imprese che operano nel settore dello sport, seguita da Milano (1.203), Torino (842), Napoli (745) e Brescia (730).

Lombardia regione "in forma"

In Lombardia, oltre a Milano e Brescia, ci sono anche Bergamo, con 460 attività, e Varese e Monza e Brianza che superano le 250 imprese. Per questo la Camera di commercio meneghina la definisce la regione italiana più "in forma": da sola mette assieme ben 3.826 realtà, il 19% del totale del Paese. E a esultare per questo dato, via Twitter, è anche l'assessore lombardo allo Sport, l'ex canoista Antonio Rossi.

Lazio in crescita

Dopo la Lombardia c'è il Lazio, con 2.223 attività (pari all'11% del totale): è la regione che è cresciuta di più in cinque anni (+37%). Seguono l'Emilia Romagna (1.944 imprese e 9,6% del totale), il Veneto (1.635 e 8,1%) e la Toscana (1.632 e 8,1%). Meno bene il sud con la Campania, prima nel meridione, che con 1.410 imprese rappresenta il 7% di tutte le attività; alle sue spalle si piazzano Sicilia, con 1.047 (5,2%), e Puglia con 970 (4,8%). Marche e Abruzzo ne hanno rispettivamente 599 e 564, mentre la Sardegna ne conta 429. Fanalino di coda la Basilicata, con appena 168 imprese: qui però la crescita rispetto al 2012 è stata del 32,3%, tra le più alte insieme a quella di Lazio e Marche.

Nord più sportivo

Un'indagine, quella della Camera di commercio, che rispecchia quella dell'Istat del 2016 secondo la quale nel nostro Paese si pratica più sport al nord che al sud, con il Trentino Alto Adige in testa (a Bolzano il 39% per cento delle persone è coinvolto e a Trento il 33%) seguito da Lombardia (31%), Valle d'Aosta (29%) e Piemonte (27%); nell'Italia meridionale, invece, oltre la metà della popolazione dichiara di non praticare attività fisica.

Leggi tutto
Prossimo articolo