Pil: +0,4% nel secondo trimestre. E' la crescita più alta da 6 anni

3' di lettura

Secondo le stime di Istat, se la crescita congiunturale continuasse al ritmo degli ultimi tre trimestri (+0,4%) "la media annua del Prodotto interno lordo corretto per le giornate lavorative sarebbe dell'1,5%". Si tratta dell'aumento più alto dal primo trimestre 2011 

Il Pil italiano è cresciuto dello 0,4% nel secondo trimestre del 2017. Su base annua, ad aprile-giugno, il Pil ha registrato un aumento dell'1,5% (attese +1,4%) rispetto al +1,2% del trimestre precedente. Si tratta dell'aumento più alto dal primo trimestre 2011 (+2,1%).

Industria e servizi

Il secondo trimestre del 2017, informa ancora l'istituto di statistica, ha avuto tre giornate lavorative in meno del trimestre precedente e due giornate lavorative in meno rispetto al secondo trimestre del 2016. La variazione congiunturale è la sintesi di un aumento del valore aggiunto nei comparti dell'industria e dei servizi e di una diminuzione nel settore dell'agricoltura. Dal lato della domanda, si registra un apporto positivo della componente nazionale (al lordo delle scorte) e un limitato contributo negativo della componente estera netta.

Plauso del governo

Immediato l'intervento del governo che plaude al dato diffuso da Istat. "Buona base per rilanciare economia e lavoro" scrive il presidente del Consiglio su Twitter. 

A questo risultato, scrive in una nota il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan,  "ha contribuito una politica economica che dal 2014 ha proceduto con coerenza lungo un sentiero stretto, ma tracciato in modo chiaro". E si fa sentire anche Matteo Renzi, che invita ad andare avanti.

Obiettivo: chiudere anno con +1,1%

Il governo punta a chiudere l'anno con una crescita dell'1,1%. Il mese scorso Banca d'Italia ha alzato la stima del Pil 2017 a +1,4% dal precedente +1,3%. Anche l'Fmi a giugno ha rivisto la propria stima al rialzo di mezzo punto percentuale, a +1,3%.

Ancora oltre 6% sotto livello pre-crisi

Rispetto a prima della crisi, nel 2008, il livello del Pil italiano toccato nel secondo trimestre del 2017 resta inferiore di oltre il 6%. Nel primo trimestre del 2008, infatti, il prodotto interno lordo trimestrale aveva raggiunto il massimo dell'espansione a 424.824 milioni di euro e le ultime stime preliminari lo indicano a 397.458 nel secondo trimestre 2017.

Il confronto con gli altri Paesi

Nello stesso periodo, il Pil è aumentato in termini congiunturali dello 0,6% negli Stati Uniti, dello 0,5% in Francia e dello 0,3% nel Regno Unito. In termini tendenziali, si è registrato un aumento del 2,1% negli Stati Uniti, dell'1,8% in Francia e dell'1,7% nel Regno Unito. 

Leggi tutto
Prossimo articolo