Estate record per il turismo, giro d'affari da 22 miliardi

2' di lettura

L’estate 2017 spinge verso l’alto il numero di presenze in Italia, con il ponte di Ferragosto che si conferma periodo d’oro della bella stagione. In 7 su 10 hanno scelto mare e spiaggia, cresce il numero degli stranieri

Un giro d’affari da 22 miliardi generato da almeno 34 milioni di persone. Il settore del turismo torna a sorridere. L’estate 2017 spinge verso l’alto il numero di presenze in Italia, con il ponte di Ferragosto che si conferma periodo d’oro della bella stagione.

A mare 7 italiani su 10

Federturismo stima in oltre 22 milioni il numero di italiani rimasti in Italia: 7 su 10 hanno scelto mare e spiaggia, in particolare le località balneari pugliesi, siciliane, sarde e romagnole. L'Italia è gettonata anche dagli stranieri: +3% rispetto al 2016. Tedeschi, francesi, inglesi e americani sono i più assidui.

A Ferragosto la parola d'ordine è relax

Sono circa 400 mila - secondo le stime di Coldiretti - i vacanzieri che hanno scelto l'agriturismo; il 10% in più dell'anno scorso. Chi sceglie la campagna lo fa per la cucina, l’equitazione, il tiro con l'arco e il trekking. Chi ha scelto le città d’arte, invece, ha approfittato della doppia apertura straordinaria di musei e aree archeologiche.

Resiste la tradizione del pic-nic del 15 agosto

Secodo un'indagine Coldiretti/Ixè 5,1 milioni di italiani ha deciso di trascorrere Ferragosto con un pic-nic al mare, in campagna o in montagna. Protagoniste assolute le grigliate di carne, pesce o verdure. Ma non mancano i più tradizionali "piatti portati da casa".

In 500mila scelgono le vacanze in camper

Va forte anche il trend camperistico. Per l'Apc (Associazione produttori caravan e camper), sono circa 350 mila gli italiani e 150 mila gli stranieri che quest'anno hanno scelto questo tipo di vacanza per il ponte di Ferragosto.

Una seconda estate in autunno

L’estate punta a sconfinare oltre la riapertura delle scuole: le prenotazioni per settembre - rileva Federturismo - sono aumentate del 6% rispetto all'anno scorso. In questo caso, secondo i dati raccolti dall'Enit (l’agenzia nazionale del turismo) le località più richieste sono le città d'arte e i centri più piccoli.

 

Leggi tutto
Prossimo articolo