Turismo in crescita in Italia a Natale e Capodanno: +11,6%

Segnali di ripresa per il turismo (Getty Images)
1' di lettura

Aumenta il numero degli italiani in viaggio durante le feste e cresce il fatturato del settore (+9,5% rispetto al 2015). A sottolinearlo lo studio di Federalberghi che stima un giro d'affari di 8,7 miliardi

Natale e Capodanno offrono segnali confortanti per il settore del turismo. Durante le feste di fine anno, si stima saranno 14,2 milioni di italiani che andranno in vacanza e dormiranno almeno una notte fuori casa. Rispetto al 2015, l'incremento è dell'11,6%. Cresce anche il giro d'affari: 8,7 miliardi di euro (+9,5% rispetto al 2015). Restano però 46 milioni di italiani che non andranno in vacanza. Nella metà dei casi per motivi economici. Lo sostiene un'indagine di Federalberghi, realizzata con il supporto di Istituto ACS Marketing Solutions.

 

Vacanza sì, ma in Italia – Gli italiani, quindi, spenderanno e viaggeranno di più. Ma preferiranno gli spostamenti di corto raggio. Diminuisce infatti la percentuale di chi andrà all'estero. A Natale il 91% dei 3 mila intervistati resterà in Italia (era l'86% nel 2015) e il 9% andrà all’estero (14% nel 2015). Una capatina oltreconfine sarà (poco) più frequente a Capodanno, con il 17% dei viaggiatori che hanno scelto una destinazione estera. I dati, ha affermato il Presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, “sono un segnale di inequivocabile rafforzamento del settore. Che il 2016 dovesse connotarsi come l’anno della ripresa - prosegue Bocca - lo si era capito dai vari appuntamenti clou disseminati nell’arco dei dodici mesi. Anche se per ritornare ai livelli pre-recessione occorrerà ancora del tempo”.

 

Natale in città - La vacanza preferita sotto l'albero è in una città diversa da quella di residenza, meta di un terzo dei viaggiatori, e in casa di parenti (nel 42% dei casi). La scelta “urbana” prevale anche all'estero, con il 60% degli intervistati diretti in una delle grandi capitali europee. A Natale le notti passate fuori si calcola saranno 5,6. Chi avrà l'opportunità di viaggiare, spenderà in media 629 euro, per un giro d'affari di 4,35 miliardi (+1,3% rispetto al 2015).   

 

Capodanno in montagna – Se a Natale prevalgono casa e famiglia, un italiano su tre sceglie la montagna per Capodanno. A San Silvestro si rafforza l'appeal delle capitali europee, che dovrebbero attirare la gran parte dei turisti diretti all'estero. I soggiorni per brindare al nuovo anno saranno più brevi rispetto al 25 dicembre (in media 3,9 notti). Ma avranno un giro d'affari superiore, grazie a un progresso più vigoroso: 4,4 miliardi, in rialzo del 18,9% del 2015.   

Leggi tutto