Samsung acquisisce Harman: 8 miliardi per l'auto connessa

Samsung punta sull'auto connessa (Getty Images)
1' di lettura

Il gruppo sudcoreano continua a investire nel settore automobilistico, definito “una priorità”. E, in un solo colpo, conquista un produttore di dispositivi e un sistema operativo. Per sfidare Apple e Google

Samsung ha acquisito Harman International Industries per 8 miliardi di dollari. Con l'operazione, si legge in una nota dell'azienda, il colosso si assicura “una significativa presenza in un vasto settore in crescita rapida, particolarmente nell'elettronica applicata all'automotive che è una priorità strategica del gruppo”.

 

Che cosa fa Harman – Harman è conosciuta dal grande pubblico soprattutto grazie ai marchi di dispositivi audio come Akg e Kardon. Ma è proprio nelle soluzioni su quattro ruote che è leader mondiale. Basta dare uno sguardo ai numeri: la società ha un fatturato di 7 miliardi di dollari, per il 65% proveniente dal mercato automobilistico. Tra i suoi partner ci sono Audi, Bmw, Fiat, Chrysler, Toyota e Volkswagen. I suoi sistemi sono montati su circa 30 milioni di veicoli già in circolazione e danno lavoro a 30mila persone.

 

I perché dell'operazioneSamsung ha sborsato 112 dollari per azione, con un premio (cioè una differenza con l'attuale quotazione) che sfiora il 30%. La strategia è chiara: in un solo colpo, il gruppo conquista una fetta importante di mercato, un produttore di dispositivi e uno sviluppatore di software per auto. Samsung colma quindi una lacuna che la poneva un passo indietro rispetto ad Apple e Google, entrambi dotati (con Apple Car e Android Auto) di un proprio sistema operativo. È la dimostrazione di quanto la società punti sull'automotive: l'acquisizione di Harman è infatti una dichiarazione di indipendenza, un passo che non era stato fanno neppure per gli smartphone, dove Samsung utilizza Android come sistema operativo. “Harman – ha sottolineato il ceo di Samsung, Oh-Hyun Kwon – è perfettamente complementare con il nostro business in termini di tecnologia, prodotti e soluzioni”.

 

La strategia di Samsung – Samsung, come affermato in passato e ripetuto anche nel comunicato che ufficializza l'affare con Harman, mira a raggiungere nel fatturato i 100 miliardi di dollari entro il 2025. Per ottenere questo obiettivo il gruppo sta accelerando nella sua strategia di acquisizioni. Le auto, oltre che connesse, saranno elettriche. Ecco perché, lo scorso luglio, Samsung ha investito 450 milioni di dollari su Byd, casa cinese che produce auto elettriche. Restano aperte altre piste, come quella che potrebbe portare all'acquisizione di Magneti Marelli da Fca (marchio partner di Harman e, di conseguenze, adesso anche di Samsung). Mosse che servono per diversificare il business e prendere posizione in un mercato in rapida evoluzione: “I veicoli del futuro – ha affermato Oh-Hyun Kwon – saranno trasformate da tecnologia e connettività nello stesso modo in cui hanno fatto gli smartphone con i telefoni nello scorso decennio”.   

Leggi tutto