Bayer acquisisce Monsanto: affare da 66 miliardi di dollari

Una foto d'archivio di una sede della Bayer (Ansa)
1' di lettura

L’azienda tedesca ha perfezionato l’accordo con il gruppo statunitense sulla base di un’offerta di acquisto di 128 dollari ad azione. La fusione, a cui manca l’ok definitivo dell’Antitrust, porterà alla nascita di uno dei maggiori colossi dell’agrochimica

Accordo fatto tra Bayer e Monsanto. L’azienda farmaceutica tedesca ha dichiarato che il gruppo statunitense ha accettato l'offerta di acquisto a 128 dollari in contanti per azione. Il valore complessivo dell'operazione è di 66 miliardi di dollari compreso il debito. L’ufficialità è arrivata tramite un comunicato congiunto dei due colossi.

 

L'accordo porterà alla creazione di un gigante dell’agrochimica, che sarà il più grande produttore mondiale di semi e pesticidi. Il neonato controllerà infatti il 24% del mercato dei pesticidi e il 29% del mercato dei semi.

 

I precedenti rifiuti - Monsanto aveva rifiutato le precedenti offerte di Bayer (la prima, a maggio, era pari a 122 dollari per azione poi alzati a 125 a luglio) considerandole insufficienti. Si tratta per gli azionisti Monsanto di un premio di 44% rispetto al prezzo di chiusura del titolo il 9 maggio, alla vigilia dell'annuncio dell'offerta.

  

Indennizzo di due miliardi - Le società sono arrivate inoltre ad un accordo per un indennizzo da due miliardi di dollari in caso la transazione riceva il 'no' dell'antitrust. La finalizzazione del contratto è attesa entro la fine del 2017. "Ciò rappresenta un enorme passo avanti per le nostre attività nelle scienze agricole", ha commentato Werner Baumann, ad di Bayer. L'accordo per la fusione, si legge nella nota congiunta, ha carattere "definitivo" e "mette insieme due business differenti ma altamente complementari".

   

Bayer prevede di ottenere risparmi dalle sinergie della fusione che faranno crescere i profitti di 1,5 miliardi di dollari nei prossimi tre anni. Le due aziende nel 2015 avevano registrato un fatturato complessivo di 23 miliardi di euro e hanno insieme un budget totale per la ricerca e lo sviluppo di 2,5 miliardi di euro.

Leggi tutto