Wal-Mart compra Jet.com per 3,3 miliardi di dollari e sfida Amazon

1' di lettura

La cifra versata è la più alta mai pagata per una start up di e-commerce americana

Wal-Mart Stores, gigante statunitense della grande distribuzione, ha acquisito la società di commercio online Jet.com per circa 3 miliardi di dollari.

 

Ai 3 miliardi di dollari in contanti versati immediatamente, Wal-Mart aggiungerà 300 milioni di dollari in azioni nell'arco di un certo periodo di tempo.

 

Sfida ad Amazon - Si tratta di una delle acquisizioni più grandi di sempre nel campo dell'e-commerce con la quale Wal-Mart lancia la sfida ad Amazon.

L'acquisizione mostra infatti come Wal-Mart intenda perseguire in modo più aggressivo la sua crescita online, cercando di recuperare il terreno perso rispetto al gigante di Jeff Bezos.

La strada per Wal-Mart però è lunga: la sua divisione online offre 10 milioni di prodotti e ha generato lo scorso anno ricavi per 14 miliardi di dollari. Amazon con un'offerta di centinaia di milioni di prodotti ha generato nel 2015 ricavi per 100 miliardi di dollari.

 

Jet.com manterrà il brand - Nel 2015 Wal-Mart ha venduto online merci per 13,7 miliardi di dollari. Jet.com è stata invece lanciata nel luglio dell'anno scorso da Marc Lore: la strategia della startup prevedeva di offrire sconti e prezzi bassi basati sul numero di pezzi acquistati grazie a uno speciale algoritmo .

 

La cifra versata da Wal-Mart per Jet è la più alta mai pagata per una start up e-commerce americana, e Jet rappresenta la seconda volta in sei anni che il fondatore Marc Lore vende una delle sue società a colossi delle vendite al dettaglio.

Nel 2010 ha ceduto Quidsi, conosciuta per Diapers.com e Soap.com, ad Amazon per 550 milioni di dollari. Con la vendita di Jet.com, Lore incassa 750 milioni di dollari, ma significativi profitti li realizzano anche Alibaba e Google Ventures, investitori della società.

 

Jet.com manterrà il brand, ma Wal-Mart farà leva sulle sinergie tecnologiche.

Leggi tutto