Istat, a maggio disoccupazione in lieve calo: -0,1%

1' di lettura

Nello stesso periodo aumentano anche gli occupati di 21mila unità, in rallentamento rispetto ai mesi precedenti. Stabile la disoccupazione giovanile, ferma al 36,9%

Lieve calo del tasso di disoccupazione a maggio, che passa dall'11,6% di aprile all'11,5%. Su base annua invece il calo è dello 0,7%. A comunicarlo l'Istat, che rende anche noto come il tasso di occupazione nello stesso periodo aumenta di 0,1% passando da 57,0% al 57,1%. Resta stabile invece la disoccupazione giovane, ferma a 36,9% rispetto al mese precedente. Rispetto a un anno fa, invece il dato segna un calo pari a 4,3 punti percentuali.

 




Aumento occupazione da componente femminile
- Lo 0,1% di crescita degli occupati, fa sapere l'Istat, corrisponde a un aumento di 21mila unità su base mensile (più 299mila su base annua). Si tratta di un rallentamento rispetto ai periodi precedenti, che avevano visto una crescita degli occupati pari allo 0,3% sia a marzo che ad aprile. La crescita dell'occupazione è attribuibile alla componente femminile e riguarda i dipendenti (+11 mila i permanenti, +37 mila quelli a termine) mentre calano gli indipendenti (-28 mila).

 




Invariata disoccupazione giovanile - Per quanto riguarda invece le fasce di età, resta invariato il tasso di disoccupazione tra i 15-24enni, fermo al 36,9% del mese precedente. Il tasso di occupazione a maggio aumenta invece tra i 25-34enni (+0,7 punti) e gli over 50 (+0,1 punti) mentre rimane invariato nella classe 35-49 anni. Il tasso di disoccupazione cala tra i 25-34enni (-0,5 punti) e tra i 35-49enni (-0,2 punti), mentre aumenta tra gli over 50 (+0,3 punti). Il tasso di inattività cala di 0,3 nella classi 25-34 anni e 50-64 anni, mentre aumenta di 0,2 punti tra i 35-49enni.

Leggi tutto